Ancona – Con Vittorio nel cuore oltre ogni ostacolo

In occasione della penultima partita di campionato della Polisportiva Antirazzista Assata Shakur abbiamo dedicato un minuto di silenzio per ricordare Vittorio Arrigoni e il suo impegno contro la guerra in Palestina.

Il minuto di raccoglimento è stato richiesto dalla Polisportiva Antirazzista Assata Shakur e subito concesso dalla Sportware di Osimo, organizzatrice del campionato di calcio a 7 di serie B.

L’iniziativa ha coinvolto i giocatori dell’Assata Shakur e della Jesina che insieme ai dirigenti e agli spettatori hanno sollevato bandiere palestinesi e uno striscione con su scritto: “Ciao Vik, Restiamo Umani“.

Abbiamo parlato tanto di Vittorio in questi giorni e per quante parole abbiamo pronunciato o udito, sicuramente non possono essere sufficenti per ricordare la sua persona e sopratutto il suo impegno nel tentare di cambiare il mondo.

Per noi lui c’è riuscito! Ce l’ha fatta! Perchè ogni giorno leggendo i suoi reportage ci ha stimolato ora come oggi a credere che nonostante le innumerevoli difficoltà e nonostante la irriducibile complessità che, solo in parte possiamo afferrare, sia possibile trovare un posto, una collocazione. E’ possibile restare se stessi senza snaturarsi, senza cedere ai ricatti, senza barattare i propri valori e la propria identità…

Fuori dai luoghi comuni e dalla retorica delle conversazioni da bar, sappiamo che Vittorio non poteva trovarsi da nessun’altra parte se non  là dove aveva scelto di stare.

Non smetteremo mai di ringraziarlo per non aver mai spento i riflettori sul vergognoso e profondamente intollerabile assedio nei confronti della popolazione palestinese.

Insieme a Vittorio continueremo a dire NO ALLA GUERRA e a sabotarne tutte le articolazioni con cui si manifesta, dalla Palestina a Lampedusa…

Polisportiva Antirazzista Assata Shakur – Associazione Shimabara – Collettivo Studentisco O.P.S. – Centro Sociale Lupo Osimo


This entry was posted in Comunicati e Manifestazioni, Generale and tagged , , . Bookmark the permalink.